BannerTopDEF2

Fidenza, un concerto della Corale San Donnino per non dimenticare

La Giornata della Memoria cade in un momento tra i più drammatici della storia del nostro Paese. Negazionismi vecchi e nuovi hanno impedito con il passare degli anni che, a partire dalla tragica esperienza della Shoah, la coscienza collettiva di un popolo diventasse il progetto di un’umanità nuova. I social network hanno fatto il resto: quando due sopravvissute come Liliana Segre e Edith Bruck vengono pubblicamente sbeffeggiate si deve prendere atto ormai che al peggio non c’è fine. Quando il feretro di un militante di “Forza nuova” viene avvolto da una bandiera a forma di svastica tra inni nostalgici e saluti romani, nella totale indifferenza della gente, si comprende bene che il problema è eminentemente culturale.

In questo senso va l’iniziativa dell’assessorato comunale alla Cultura che mercoledì 26 gennaio alle 20.30, presso la parrocchia di s. Maria Annunziata ha promosso un concerto della corale s. Donnino-Città di Fidenza per non dimenticare. Come scrive David Bidussa nel suo libro “Dopo l’ultimo testimone” (ed. Einaudi), quando taceranno le ultime voci dei protagonisti, toccherà a noi e al nostro impegno fare in modo che la loro testimonianza non vada perduta.