BannerTopDEF2

Uffici Pastorali, Movimenti e Associazioni

Dieci anni fa la scomparsa di don Claudio Melgazzi: testimonianze in suo ricordo

Nel 10° anniversario del ritorno alla Casa del Padre di don Claudio Melgazzi, per venti anni assistente spirituale dell’associazione “Il Diamante” e parroco in Duomo, i volontari e i soci desiderano ricordarlo attraverso alcune testimonianze che riportiamo di seguito.
 

"Esserci. Questa è la parola che di getto mi viene in mente se ripenso al mio grande amico e confessore don Claudio. Esserci. La Presenza, l’”esserci”, è la condizione fondamentale perché si instauri un’amicizia intima con l’altro: e questo vale, tanto in una comunità di persone, nella esperienza di preghiera personale, quanto più si sta vicino al Signore, CON il Signore,  quando si instaura un’amicizia intima con Lui…

E questo, don Claudio, oltre che insegnarcelo e propinarcelo in tanti incontri, lo ha vissuto sulla sua pelle. Quante volte, in Duomo, nel suo Duomo, lo si vedeva seduto nel confessionale (era tanto legato a quel confessionale che si era fatto installare un termosifone elettrico per le fredde giornate invernali)(oggi quel confessionale non è più nella sua posizione originaria) o sulla panca davanti al Santissimo, per ore a contemplare, a stare con Dio… ad “esserci”: con la sua tranquilla costanza, con quella serenità di chi sa di avere fatto bene a vendere tutti i suoi averi per “quel campo”: mi ha insegnato quanto è bello il silenzio interiore, quanto è bello…l’esserci: mi ripeteva spesso: “per sentire calore devi stare vicino al fuoco: e dove, meglio dell’altare del Santissimo tu puoi trovare questo calore?”.

Mi incitava a passare quotidianamente in Duomo per dare un saluto al “Padrone di casa”… “se passi a trovarlo al mattino vedrai come ti trasforma la giornata!” …per chi non ha provato non sa quanto è vero…

Esserci… esserci anche per la confessione: ho fatto anni nei quali la sua disponibilità era tale che potevo disturbarlo in qualsiasi momento della giornata: “Don, hai un attimo per me?” e lui, quell’attimo, per me, lo trovava sempre…

Mi ha insegnato l’importanza della confessione, da usare non come uno “smacchiatore” ma come un vero e proprio mettersi con umiltà nelle grandi mani aperte della misericordia di Dio…

A volte, entrando la sera in Duomo, entrando da dietro (da via don Minzoni), nella porta a fianco dell’altare del Santissimo, mi sembra di vederlo ancora là… seduto su quella panca in legno davanti al suo confessionale alla fioca luce di una lampadina… a snocciolare in silenzio Ave Maria, o con il suo prezioso breviario a recitare i Vespri… che alza lo sguardo e con un sorriso mi dice: “hai bisogno?”

Si, caro don Claudio: hai ancora un attimo per me?"

Andrea Bragadini

 

"La prima cosa che mi viene pensando alla mia parte di vita trascorsa con don Claudio in Duomo (quasi 25 anni) è ringraziare il Signore per il dono di un sacerdote umile, servitore di Cristo nell’obbedienza e nella preghiera. Ringrazio il Signore perché tutto passa da Lui, dal suo disegno, dalle persone che ci mette accanto o che ci fa’ incontrare…Posso affermare e dire con gioia che ho avuto lui come guida (assieme agli educatori) spirituale nel percorso di crescita di fede che va’ da quando ero quindicenne fino all’età adulta! E questo è un bagaglio che hai per sempre nel tuo cammino. Don Claudio è stato per me un sacerdote ricco di spiritualità ,di discernimento, pronto all’ascolto in qualsiasi circostanza, sempre pronto ad incoraggiarti nella preghiera con discrezione, ma, con metodo e perseveranza(aveva nel teologo e Cardinale C.Maria Martini un riferimento importante); in qualsiasi momento presente e disponibile nel confessionale ai piedi del crocifisso in duomo, in compagnia della corona del rosario e del libro della liturgia delle ore. Condividere con lui tanti momenti di vita parrocchiale anche durante il decorso fisico e di malattia ha cementato il nostro rapporto. S. Paolo nella lettera ai Corinzi (I Cor 2,1-5)ci ricorda che la nostra fede non è basata sulla sapienza umana ma l’unica vera fonte di sapienza è la persona di Gesù e la sua Croce".

                                                                Ivan Verdelli

 

"Nella liturgia della Parola, nella I Lettera ai Corinzi di san Paolo apostolo (2,1-5) ho sentito risuonare in me, l’umile pensiero di don Claudio, di come lui tanti anni fa si presentò a noi:

Anch'io, o fratelli, quando sono venuto tra voi, non mi sono presentato ad annunziarvi la testimonianza di Dio con sublimità di parola o di sapienza.
Io ritenni infatti di non sapere altro in mezzo a voi se non Gesù Cristo, e questi crocifisso.
Io venni in mezzo a voi in debolezza e con molto timore e trepidazione; e la mia parola e il mio messaggio non si basarono su discorsi persuasivi di sapienza, ma sulla manifestazione dello Spirito e della sua potenza, perché la vostra fede non fosse fondata sulla sapienza umana, ma sulla potenza di Dio”.

“Cosa è la fede?” ti chiesi tanti tanti anni fa, all’inizio della vita di comunità, e la tua risposta fu che  “la fede è il desiderio di un incontro, è dire “si” a quella Persona viva che sta bussando alla porta del tuo cuore: aprigli, e fai esperienza di Lui”. Da quel momento iniziai un’esperienza trasfigurante, che negli anni ha davvero trasformato (e sta trasformando) il profondo del mio essere.

Gesù”, mi dicevi, “deve essere il centro di ogni cosa che noi facciamo, di ogni nostra azione”.

Mi hai insegnato che per fare questa esperienza, occorre saper pregare con umiltà e perseveranza. La preghiera è il mezzo per comunicare con Dio, per stare con Dio, dove Lui stesso ci parla al cuore. E tu stesso ne davi testimonianza, rimanendo davanti al Santissimo per ore e ore in Duomo con il breviario in mano, oppure in silenzio, a “parlare con Dio”…

Mi hai insegnato che il mio dialogo con Dio deve essere sincero, costante, sapiente, di fiducia, di amore e di speranza,

“A Dio possiamo dire tutto quello che abbiamo nel cuore in ogni momento e situazione, dalle nostre preoccupazioni, tormenti, ossessioni ai nostri desideri, anche i più piccoli. La preghiera fa sentire meno pesante i problemi della vita e chi ci ascolta, tu metti lì le tue preoccupazioni, i tuoi pensieri… al resto ci penserà Lui… il Signore, non si tira mai indietro …”, mi dicevi spesso nei miei momenti di scoramento…


“Maestro, insegnaci a pregare” chiedevano gli apostoli… e tu lo sapevi che il centro stava lì… il centro, l’ho capito anche grazie a te… è lì.

E si arriva al centro, solo attraverso l’impegno di una formazione costante, la meditazione giornaliera, le esperienze di preghiera comunitaria e personale, il silenzio, la liturgia eucaristica, il santo rosario, la direzione spirituale: solo così si può sperare di crescere cristianamente assumendo una fede adulta, matura, che non vacilla.

Tante volte abbiamo pregato insieme ed è stato bellissimo per la profondità, la semplicità, la ricchezza. Mi hai fatto scoprire un Dio che è Amore attraverso la tua esperienza, e il tuo caro abbraccio di fratello in Cristo e Padre spirituale. Tutto quello che mi proponevi come guida spirituale tu lo vivevi già per primo e sapevi che avrebbe portato i suoi frutti, presto o tardi, anche se c’era veramente tanto da potare e raddrizzare in me. 

“Il seminatore uscì a seminare la sua semenza…”tu caro Don hai seminato tanto e ne sono la riprova le tante coppie di sposi, gli animatori, i catechisti, gli educatori, i diaconi e sacerdoti che tu hai preparato che tuttora stanno svolgendo brillantemente la loro missione. Tu, avevi scoperto un tesoro nel campo e quel tesoro non l’hai tenuto gelosamente per te, ma lo hai trasmesso in abbondanza a tutti. Quel tesoro è Gesù eucarestia, che fissavi nei pomeriggi in preghiera con la corona del rosario in mano, davanti al tuo confessionale. Fin da ora ci manca quella lucina accesa sopra il confessionale, che attendeva ed abbracciava. Carissimo Don per tutti noi sei ancora oggi una garanzia: di ascolto, di preghiera anche se non sei più qui fra noi; del resto mi ripetevi sempre: “al di là di tutto, ama e fai come se… e ricorda sempre: siamo servi inutili”.

                                                                                                          Roberto Corradi

L'UCID fidentina incontra l'economista Carlo Cottarelli

Un grande evento viene annunciato dalla sezione diocesana dell’Ucid. Sabato 10 febbraio alle ore 21 nella sala conferenze dell’Hotel “The Cube” (a Fidenza in via San Michele in Campagna. n. 19) è atteso un ospite illustre: si tratta del prof. Carlo Cottarelli che parlerà sul tema “Quali prospettive per l’economia italiana tra crisi internazionali, inflazione e tensioni in Europa?”.

Laureato in Scienze Economiche e Bancarie presso l’università di Siena, Cottarelli ha poi conseguito il Master presso la London School of Economics prima di lavorare al Servizio Studi della Banca d’Italia e poi all’Eni. Dal 1988 lavora per il Fondo Monetario Internazionale, dove ha ricoperto vari incarichi in diversi dipartimenti, tra cui (dal 2008 al 20123) quello di Direttore del Dipartimento Affari Fiscali. Dal 2013 al 2014 è stato Commissario straordinario per la revisione della spesa pubblica, nominato dal governo Letta. Dal 2014 al 2017 è stato direttore esecutivo del FMI. Dal 2017 è direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani dell’Università Cattolica di Milano e visiting professor presso l’università Bocconi.

È autore di numerosi saggi sulle politiche fiscali e monetarie nonché sull’inflazione, come ad esempio: La lista della spesa, La verità sulla spesa pubblica italiana e su come si può tagliare (2015), Il macigno, Perché il debito pubblico ci schiaccia e come si fa a liberarsene (2016) , I sette peccati capitali dell’economia italiana (2018) e nel 2019 I dieci comandamenti dell’economia italiana (con A. De Nicola) e Pachidermi e pappagalli. Da ultimo All’inferno e ritorno (2021).

Nel 2020 è stato insignito del titolo di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Il programma della serata prevede in apertura i saluti di Amedeo Tosi, presidente della sezione diocesana dell’Ucid, di Enrico Montanari in qualità di presidente regionale dell’Ucid seguito dagli interventi delle autorità presenti. Al termine della conferenza del prof. Cottarelli spazio alle domande prima delle conclusioni.

Per confermare la partecipazione: Marzia Marchesi (tel. 347.6409099).

Sabato 10 febbraio in preghiera con gli innamorati a Pieveottoville

Sabato 10 febbraio alle ore 20.30 nella chiesa di Pieveottoville avrà luogo la veglia di preghiera con e per gli innamorati presieduta dal Vescovo Ovidio.

Il momento di preghiera è promosso dall’Ufficio diocesano per la pastorale della famiglia ed è rivolto in particolare a tutte le coppie di futuri sposi che stanno frequentando o frequenteranno i corsi in preparazione al matrimonio cristiano promossi nei Vicariati della Diocesi.

Il 4 febbraio assemblea elettiva dell'Azione Cattolica Diocesana

Domenica 4 febbraio alle ore 15.30 si terrà nella parrocchia di San Giuseppe Lavoratore a Fidenza l'Assemblea diocesana elettiva per eleggere il nuovo consiglio diocesano dell'Azione Cattolica di Fidenza.

Oltre alla relazione del presidente uscente Michele Baschieri ci sarà l' ntervento del Vescovo Ovidio Vezzoli e del consigliere nazionale Giuditta Torrini.

Potranno votare tutti gli iscritti che hanno compiuto i 16 anni di età.

Giornata Nazionale per la Vita: un convegno in San Michele

Promosso dagli uffici per la Pastorale familiare, per la Pastorale sociale e il lavoro e per la Pastorale della salute, avrà luogo domenica 4 febbraio alle ore 16 presso la sala multimediale San Michele a Fidenza il convegno dal titolo “La forza della vita ci sorprende”.
Relatori saranno don Gabriele Semprebon, bioeticista e sacerdote della Diocesi di Modena-Nonantola, e don Gianluca Mangeri, oncologo e sacerdote cappellano della Fondazione Poliambulanza di Brescia.
Seguiranno alcune testimonianze, il confronto in gruppi e un momento di condivisione.

A Faenza i giornalisti della regione riuniti nella festa di San Francesco di Sales

“Alluvione, guerra, intelligenza artificiale: nelle sfide del nostro tempo la deontologia e l’informazione con la sapienza del cuoreè il titolo dell’incontro regionale che si svolgerà in occasione della festa di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti, venerdì 26 gennaio 2024 (ore 15-19) nell’Aula Magna del Seminario Pio XII, in via degli Insorti 2/A a Faenza.

La XIX edizione, organizzata dall’Ufficio Comunicazioni sociali della Ceer e dell’Arcidiocesi di Bologna, in collaborazione con l’Ordine regionale dei giornalisti, Fisc, Ucsi, Acec, altre realtà e con la diocesi di Faenza-Modigliana e il settimanale “Il Piccolo”, riprenderà anche il messaggio di Papa Francesco per la 58a Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali.

Dopo i saluti di Massimo Isola, sindaco di Faenza, e di Mons. Giovanni Mosciatti, vescovo delegato per le comunicazioni sociali Ceer, vi saranno gli interventi dei giornalisti Silvestro Ramunno, presidente dell’Odg dell’Emilia-Romagna, Samuele Marchi, direttore de “Il Piccolo” e vicedirettore del “Corriere Cesenate”, edizione di Faenza, e Vincenzo Corrado, direttore Ufficio nazionale Comunicazioni sociali Cei. Sono previsti anche gli interventi-testimonianze di Daniela Verlicchi (Ravenna), Francesco Zanotti (Cesena), Andrea Ferri (Imola), Luigi Lamma (Carpi), Martina Pacini (Fidenza). Le conclusioni saranno di Mons. Mario Toso, vescovo della diocesi di Faenza-Modigliana.

Il seminario è anche corso di formazione per giornalisti con l’acquisizione di crediti deontologici (previa iscrizione su https://www.formazionegiornalisti.it). Verranno ripresi, inoltre, i contenuti del convegno nazionale Ucs Cei e dell’Assemblea nazionale Fisc svoltisi di recente a Roma, e sarà pure l’occasione per presentare i progetti di comunicazione delle varie diocesi. L’obiettivo del convegno è quello di stimolare nei vari ambiti una rinnovata presenza pastorale per comunicare la vita della Chiesa e formare i giornalisti al rispetto delle regole deontologiche nel veloce cambiamento in atto, nella rapida innovazione tecnologica, nelle sfide poste dai drammi delle guerre in corso e dall’intelligenza artificiale. Si approfondirà anche il modo in cui è stato raccontato il dramma dell’alluvione e del recente terremoto in Romagna. Il corso, inoltre, intende sviluppare linguaggi multimediali di educazione alla pace e alla cura dell’ambiente, di condivisione e di comunità. L’appuntamento regionale continua anche il percorso sinodale  che si svolge pure con incontri promossi dagli Uffici per le Comunicazioni sociali nelle varie diocesi. In occasione della festa di San Francesco di Sales sono previsti altri appuntamenti nelle diocesi.

 

Padre Stefano Cavazzoni è il nuovo Assistente Ecclesiastico dei Gruppi Scout in Diocesi

Con suo Atto dell’11 gennaio 2024, il Vescovo Ovidio ha nominato il Rev.do P. Cavazzoni Stefano Walter Maria o.f.m. Capp., Assistente Ecclesiastico dei Gruppi Scouts Fidenza 1, Fidenza 2 e Salsomaggiore 2 dell’Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani (A.G.E.S.C.I.).

 

Nato nel 1971 a Modena, è stato ordinato il 07/10/2006.
Incarichi svolti: Convento Cesena: Animazione vocazione – Vice Maestro accoglienza Vocazionale e Direttore Museo Provinciale a Reggio Emilia (2006-2009); Convento Reggio Emilia: Direttore Museo Provinciale e Responsabile Beni Culturali, Assistente OFS, Cappellano magistrale SMOM Emilia Occidentale (2009-2014); Cesena: Servizi Pastorali, Animazione
vocazionale, Cappellano magistrale SMOM Emilia Occidentale (2014-2017).


Attualmente padre Stefano è Parroco della chiesa di San Francesco d'Assisi in Fidenza, Membro del Consiglio presbiterale diocesano (2018-oggi) e membro della Consulta diocesana per la Catechesi (2019-oggi).

In San Pietro a Fidenza la celebrazione ecumenica con il Vescovo Ovidio

"Ama il Signore tuo Dio e il prossimo, come te stesso”.
Il sussidio per la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani 2024 è stato preparato da un Gruppo ecumenico locale del Bukina Faso, coordinato dalla Comunità locale di Chemin Neuf. Nata nel 1973 a Lione in Francia, grazie al padre gesuita Laurent Fabre, fonda il suo impegno sulla vita e sulla solidarietà comune di coppie e di fratelli e sorelle consacrati. Oggi è diffusa in una trentina di Paesi.
Il tema scelto è: “Ama il Signore Dio tuo ...e ama il prossimo tuo come te stesso” (Lc 10,27).
La Diocesi di Fidenza ricorderà questa importante settimana giovedì 18 gennaio alle ore 20.30 con la celebrazione ecumenica presieduta dal Vescovo Ovidio nella chiesa di San Pietro Apostolo in Fidenza.

A "In Cammino" su TV2000 un servizio dedicato all'esperienza sinodale della nostra Diocesi

Siamo nel cuore del terzo anno del Cammino Sinodale. Questa fase sapienziale sta cercando di mettere a fuoco quanto emerso negli anni dell’ascolto.
Questa sera alle ore 19.30 il programma In cammino condotto da Enrico Selleri su Tv2000 torna a fare il punto sul Sinodo incrociando il percorso italiano con il Sinodo della Chiesa universale. Ospiti della puntata saranno don Riccardo Battocchio, Segretario Speciale della XVI Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, e Adelaide Iacobelli, membro del Comitato Nazionale del Cammino Sinodale.
All'interno della puntata un servizio dedicato all'esperienza sinodale della nostra Diocesi e al cammino comune che stanno facendo l'Azione Cattolica, Comunione e Liberazione e l'AGESCI.
Seguiteci numerosi! Canale 28 digitale terrestre, 18 di tivùsat, 157 di Sky.

Presentato il nuovo sito dell'UCID Diocesana

Nel contesto della sala conferenze dell’Istituto Tommasini di Salsomaggiore Terme, mercoledì 13 dicembre scorso la sezione UCID di Fidenza ha presentato il suo nuovo sito web, oltre a riflettere sul ruolo dei social network nella comunicazione odierna grazie all’intervento del direttore della Gazzetta di Parma Claudio Rinaldi che ha affrontato il seguente tema: “La nostra storia nel nostro tempo. Come il web ed i social stanno cambiando il nostro modo di comunicare”.

Come riportato all’interno del sito, la sezione fidentina dell’UCID nasce per volontà dell'allora Vescovo di Fidenza Mons. Maurizio Galli che affida questo importante compito al Cav. Rino Speroni, imprenditore illuminato, che si avvale della guida come assistente spirituale di don Luigi Guglielmoni.

Don Luigi con grandissima fede, dedizione e passione seguirà, giorno per giorno, l’UCID di Fidenza, dalla fondazione della sezione fino al 31 dicembre del 2019, quando gli subentrerà l’attuale assistente spirituale don Alessandro Frati.

In data 12 dicembre 2000, nella sala del Cenacolo di Spiritualità in Fidenza, Il Presidente del Gruppo Regionale Emiliano-Romagnolo, avv. Mario Stefanelli, dichiarava costituita la Sezione Diocesana di Fidenza.

Dopo i saluti iniziali del Presidente Regionale dell’UCID Enrico Montanari e del Sindaco di Salsomaggiore Terme il dott. Luca Musile Tanzi, la serata è iniziata con la presentazione del nuovo sito internet dell’UCID di Fidenza (www.ucidfidenza.it) da parte della dott.ssa Monica Crapanzano e del Presidente dell’Associazione Amedeo Tosi, il quale ha spiegato il motivo della realizzazione del sito. “La storia della nostra associazione è bellissima – ha affermato Tosi - interessante e ricca di significati. In definitiva riteniamo che il nostro patrimonio fatto di persone, cultura, conoscenza e valori sia importante da diffondere, preservare e sviluppare nel tempo. Come vedrete fra poco, nella sua essenzialità, abbiamo cercato di trasferire al suo interno 23 anni di persone, incontri e testimonianze pubbliche con al centro gli insegnamenti della Dottrina Sociale della Chiesa Cattolica”.

L’autrice del sito, la dott.ssa Monica Crapanzano, titolare della web agency SALAZAM e già creatrice di altri portali, tra i quali quello della Basilica Papale di San Paolo Fuori le Mura a Roma, lo ha mostrato illustrando tutte le varie componenti che lo caratterizzano. Partendo dall’home page per arrivare alla parte che racchiude tutti gli eventi realizzati negli anni di vita associativa, con gli articoli pubblicati dagli organi di informazione oltre alla pagina di ricordo dei soci defunti.

Molto apprezzato dai presenti anche il richiamo all’intervento che l’ing. Francesco Merloni, allora Presidente Nazionale UCID,  fece il 21 giugno 2001 alla prima conferenza organizzata dalla sezione fidentina: “Nel corso degli ultimi decenni abbiamo visto con favore il prevalere dell’economia di mercato sullo statalismo e sull’economia di comando, ma allo stesso tempo è apparso con crescente evidenza come un mercato senza regole non sia in grado di generare né una corrispondente equità nello sviluppo né un’efficienza nell’allocazione delle risorse. Il liberismo economico portato alle sue conseguenze più estreme può portare all’abuso e all’illegalità. Contro i comportamenti devianti è necessario riaffermare e radicare nella società il primato della legalità rispetto a quelli particolari”.

Il direttore della Gazzetta di Parma Claudio Rinaldi nel suo intervento ricco di spunti ed aneddoti sulla storia del giornalismo, ha descritto con grande chiarezza l’evoluzione dell’informazione nel tempo: “Il 5 maggio 1821 moriva a Sant’Elena Napoleone – ha ricordato Rinaldi – la Gazzetta di Parma uscì con la notizia il successivo 24 luglio. L’attuale informazione si realizza in tempo reale e spesso viene manipolata per varie motivazioni. Noi ci difendiamo dai social grazie alla professionalità dei nostri giornalisti, al contributo di personalità autorevoli, alla diversificazione degli argomenti, agli approfondimenti culturali ed attraverso pezzi scritti bene e con “cura”. Molto forte il messaggio finale di Rinaldi: “I giornali hanno tuttora un grande peso nella comunicazione. Il nostro è molto seguito e non ci sono confronti con i social. Per questo motivo sono convinto che sia un mestiere che durerà nel tempo anche perché rappresenta, senza dubbio, un presidio di democrazia”.

Le conclusioni della serata sono state portate dal Direttore dell’Unione Parmense degli Industriali il prof. Cesare Azzali che ha apprezzato il lavoro svolto nella realizzazione del sito associativo. Riprendendo la frase di Merloni ha ribadito la centralità delle regole e della legalità come presidio di convivenza civile e di esercizio dell’attività imprenditoriale. Ha quindi richiamato ad un uso corretto della tecnologia e ribadito come il lavoro svolto dall’UCID di Fidenza sia molto importante perché è coerente con i sistemi comunicativi attuali e perché offre tanti contenuti che aiutano tutti, in particolare i giovani, a capire lo spirito non solo associativo ma anche imprenditoriale.

Il 16 dicembre in Cattedrale veglia di accoglienza della Luce della Pace da Betlemme

Anche quest’anno, nonostante la guerra, l’impegno del Movimento Scout di portare in Europa la luce di Betlemme non è venuto meno. Anche Fidenza fa parte dell’itinerario e la Cattedrale ospiterà l’evento sabato 16 dicembre alle ore 19. Il programma prevede interventi e testimonianze in uno stile ecumenico, fortemente voluto dai promotori e aperto ai contributi di coloro che saranno presenti alla celebrazione. Al termine tutti i partecipanti potranno accendere le loro candele perché la luce di Betlemme illumini cuori e menti in un grande anelito di pace.
La veglia di accoglienza della Luce della Pace da Betlemme è diventata così occasione per ritrovarsi nel nome del Signore.
Il tema di quest’anno è “I volti della pace: nella notte del mondo, la luce della pace di Betlemme” e, su suggerimento del Vescovo Ovidio, sarà incentrata sui diversi volti della pace: dialogo, incontro, riconciliazione.

Ucid Fidenza, il 13 dicembre al Tommasini presentazione del nuovo sito

Mercoledì 13 dicembre alle ore 19 presso la sala conferenze dell’istituto Tommasini a Salsomaggiore Terme si terrà la presentazione del nuovo sito internet dell’UCID di Fidenza. L’obiettivo del sito è quello di fare memoria della storia dell’associazione e di valorizzare, attraverso i principi della Dottrina Sociale della Chiesa Cattolica, l’attività di imprenditori, dirigenti e professionisti.

Per riflettere sul ruolo che ricoprono oggi i social media interverranno il prof. Cesare Azzali, direttore dell’Unione Parmense degli Industriali, e Claudio Rinaldi, direttore de “La Gazzetta di Parma” e Radio Tv Parma.

"Giovani e speranza": in San Michele la GMG Diocesana

Domenica 26 novembre presso l’oratorio della parrocchia di San Michele Arcangelo avrà luogo la Giornata Mondiale della Gioventù Diocesana inserita nell’anno pastorale 2023-24. Tema: la speranza.

Questo il programma: accoglienza (ore 15.30); attività varie (dalle ore 16 alle ore 17); testimonianze (dalle ore 17.15 alle ore 18.30). Dopo la merenda (ore 18.30) conclusione con la preghiera dei Secondi Vespri presieduta dal Vescovo Ovidio (ore 19).

Il 21 novembre veglia di preghiera per le vittime di abuso

Martedì 21 novembre alle ore 20.30 la Diocesi di Fidenza invita a una veglia di preghiera per le vittime di abuso e coloro che sono sopravvissuti a violenze di ordine fisico e spirituale, unitamente alle persone vulnerabili.
La veglia sarà presieduta dal Vescovo Ovidio e si terrà presso la chiesa di s. Pietro Apostolo. Il tema di quest’anno è: “La Bellezza Ferita. «Curerò la tua ferita e ti guarirò dalla tue piaghe» (Ger 30,17).

"Ascoltare in uno stile di fraternità": a Fidenza il convegno della Caritas Diocesana

In occasione della Giornata Mondiale dei Poveri, la Caritas Diocesana di Fidenza promuove una mattinata di preghiera e di riflessione sul tema della fraternità. Appuntamento presso il Cenacolo (via Micheli 19) sabato 18 novembre alle ore 9.30. Dopo un momento iniziale di confronto seguirà il racconto di tre esperienze sul tema “Ascoltare in modo innovativo”. Concluderà la mattinata l’intervento del Vescovo Ovidio Vezzoli sul tema “La carità, esperienza in uscita”.

Fidenza: in Cattedrale il mandato ai catechisti diocesani

Domenica 12 novembre con il titolo “Affidati alla Parola” i catechisti della Diocesi di Fidenza sono convocati alle ore 15 in Cattedrale per ricevere dal Vescovo Ovidio Vezzoli il mandato per l’anno 2023- 2024.

La celebrazione si aprirà con una riflessione di don Jean Paul Koffi, direttore dell’ufficio catechistico diocesano, cui seguirà, alle ore 16, la Liturgia della Parola presieduta dal Vescovo Vezzoli.

Ripartono le tradizionali “Domeniche ACR”

Ripartono le tradizionali “Domeniche ACR” promosse dal settore ragazzi dell’Azione Cattolica diocesana.
Quest’anno il tema sarà “Questa è casa tua”.
Appuntamento a Villanova d’Arda domenica 5 novembre dalle ore 14.30 per un pomeriggio ricco di attività per ragazzi dalle elementari alle medie.

Consulta per la pastorale familiare: primo incontro di discernimento sul tema "Itinerari catecumenali per la vita matrimoniale"

Al termine del sinodo dei vescovi sulla famiglia (2015) il Dicastero per i laici, la famiglia e la vita ha pubblicato un volume dal titolo “Itinerari catecumenali per la vita matrimoniale. Orientamenti pastorali per le Chiese particolari”.

La Consulta diocesana per la pastorale familiare durante l’anno pastorale farà discernimento su questo tema a partire dal documento in oggetto. Il primo appuntamento sarà domenica 29 ottobre alle ore 16 nei locali della chiesa di San Francesco a Fidenza. Gli sposi ferraresi Teresa Ventimiglia e Giordano Barioni, responsabili della consulta regionale di pastorale familiare, introdurranno il documento.

I gruppi famiglia delle parrocchie della Diocesi sono invitati a partecipare a questo importante momento introduttivo e formativo. La consulta proseguirà poi il lavoro di approfondimento nel corso di altri incontri che avranno luogo nel corso dell’anno.

Fidenza ospiterà il convegno regionale della Conferenza Episcopale dell’Emilia-Romagna

Il 27 ottobre dalle 9 alle ore 16.30 presso il Centro Interparrocchiale di San Michele Fidenza ospiterà il convegno regionale della Conferenza Episcopale dell’Emilia-Romagna (CEER), Delegazioni di Pastorale della Salute, Dialogo Interreligioso, Migrantes e Caritas in collaborazione con l’Ufficio delle Comunicazioni Sociale della Diocesi di Fidenza; il Centro Interdiocesano di Pastorale della Salute delle Diocesi di Modena, Nonantola e Carpi; il Festival delle Migrazioni di Modena; l’Ambulatorio Porta Aperta per stranieri di Modena; l’Azienda Sanitaria Locale di Parma. 

Il Convegno è organizzato in collaborazione con la SCI Formazione Sviluppo del Potenziale di AUSL Parma ed è accreditato per la formazione degli operatori di tutte le Professioni Sanitarie, con l’attribuzione di 7 Crediti ECM.

La salute degli immigrati e dei profughi e richiedenti asilo ci interroga per diversi motivi. Innanzitutto, per la rilevanza dei numeri, la complessità dei bisogni, l’impatto sull’organizzazione sanitaria e sull’operato degli operatori sanitari. Anche sul versante culturale, umano e religioso siamo sollecitati a riflettere sull’accoglienza e sulla costruzione di una società più umana e pacifica. Infine, ci interroga per un aspetto di grandissima attualità: l’attenzione alla dimensione spirituale, alla cura della relazione e alla presa in carico. Due aspetti in particolare saranno approfonditi: l’assistenza sanitaria e gli aspetti interreligiosi e interculturali, con l’obbiettivo di portare un contributo di conoscenza per la sensibilizzazione della cittadinanza. Parlare di assistenza sanitaria significa garantire a tutte le persone, secondo il dettato della Costituzione, le cure necessarie che comprendono l’appropriatezza medica e assistenziale, servizi adeguati nel territorio e in ospedale, attenzione alla dimensione spirituale.

Il programma del convegno.

In Cattedrale a Fidenza la Veglia Missionaria Diocesana con l'avvio della fase sapienziale del Cammino sinodale

Sabato 21 ottobre alle ore 20.30 in Cattedrale a Fidenza il Vescovo Ovidio presiederà la Veglia missionaria diocesana sul tema “Cuori ardenti, piedi in cammino”. Durante la serata porterà la sua testimonianza suor Eleonora Reboldi, missionaria comboniana dal 1994. Lo scorso anno si trovava in Mozambico nel periodo in cui è stata uccisa suor Maria De Coppi, della quale porterà un ricordo.
Al termine della veglia missionaria il Vescovo Ovidio avvierà nella nostra diocesi la fase sapienziale del cammino sinodale.

Presentazione della Lettera pastorale 2023-2024 al mondo della scuola

Sabato 14 ottobre il Vescovo Ovidio presenterà Lettera la pastorale 2023-2024 al mondo della scuola a partire dalle ore 15.45 presso la sala multimediale s. Michele (via Carducci, 51).

Seguirà la s. Messa nella parrocchia di San Michele Arcangelo. L’invito è rivolto agli insegnanti di religione cattolica della Diocesi, al personale ATA, al personale delle cooperative che operano nelle scuole, ai volontari. 

La parrocchia di San Giuliano Piacentino ospiterà la festa di apertura del nuovo anno associativo dell’Azione Cattolica diocesana

La giornata, sul tema “Chi ha toccato le mie vesti?” (Mc 5,21-43) sarà aperta dalla s. Messa delle ore 11.15; seguirà il pranzo comunitario e nel pomeriggio incontri e attività divise per settore.
Per i più giovani la proiezione delle foto dei campi estivi, mentre per il settore adulti avrà luogo un dialogo sul loro ruolo all’interno della società e nella Chiesa tenendo conto delle fragilità di questo momento storico ma anche delle risorse che possono mettere in campo. Ne parleranno insieme don Stefano Bianchi, Assistente diocesano del Settore adulti, e Gianandrea Borelli, psicologo e coordinatore del Centro per le famiglie - Asp Distretto di Fidenza.
Chiuderà la giornata un momento di preghiera insieme al Vescovo mons. Ovidio Vezzoli.

Tutela dei minori: un incontro di aggiornamento

L'equipe diocesana per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili promuove un incontro per martedì 26 settembre presso la sala multimediale san Michele in Fidenza.
L'incontro vuole essere un momento di confronto e aggiornamento dopo il primo appuntamento del maggio scorso con Chiara Griffini e don Airoldi. All'incontro sono invitati, oltre coloro che si rapportano con i più giovani nella quotidianità, anche i coordinatori dei cre/grest.

 

Giornate di spiritualità per insegnanti di religione cattolica

In occasione dell'inizio del nuovo anno scolastico il Vescovo Ovidio Vezzoli incontrerà gli insegnanti di Religione cattolica della Diocesi in una due giorni di fraternità e spiritualità. Questa proposta non è nuova per la Diocesi: da due anni infatti il Vescovo Vezzoli promuove le giornate di fraternità rivolte ai direttori degli uffici diocesani per la pastorale che si tengono due volte l'anno. L’appuntamento si è rivelato un’utile occasione per confrontarsi sulle iniziative promosse dagli uffici nell’anno pastorale che volge al termine e per proporre insieme iniziative per il nuovo anno.
Per gli insegnanti di religione le giornate si svolgeranno nella Casa per Ferie "Madonna della Neve" a Caderzone Terme (TN) dall'8 al 10 settembre.
Per i direttori degli uffici diocesani, e quest’anno anche per i Vicari foranei, invece l’appuntamento sarà il 15 e il 16 settembre. 

Salsomaggiore Terme, l’UCID in visita alla mostra dedicata a Galileo Chini

In occasione delle celebrazioni per i 100 anni delle Terme Berzieri e il 150° anniversario della nascita di Galileo Chini, la sezione fidentina dell’UCID propone una visita guidata alla mostra “Oro e Oriente - Galileo Chini a Salsomaggiore Terme” che ripercorre i fasti di Salsomaggiore rimettendo al centro della sua storia le Terme Berzieri e lo stile Liberty - Decò della cittadina termale. In questo percorso di conoscenza e bellezza saranno accompagnati dalla prof.ssa Maurizia Bonatti Bacchini, curatrice della mostra, e massima conoscitrice dell’opera di Galileo Chini e dell’Arte Liberty in Italia.

Appuntamento sabato 9 settembre: ritrovo alle ore 10.15 davanti all’Istituto Tommasini per l’inizio della visita; spostamento al Palazzo dei Congressi per la fase conclusiva della mostra.

A Besozzola la veglia di preghiera per il Creato

Il 1 settembre ricorre la Giornata per la Custodia del Creato che segna l'inizio del Tempo del Creato, che si conclude il 4 ottobre, festa liturgica di San Francesco d'Assisi.
Quest'anno il tema scelto è "Che scorrano la giustizia e la pace".
In Diocesi l'importante Giornata sarà ricordata mercoledì 6 settembre alle ore 20.30 presso la parrocchia di Besozzola.
Il vescovo Ovidio presiederà la veglia di preghiera.

In partenza i ragazzi della Diocesi che parteciperanno alla GMG di Lisbona

Partiranno da Fidenza nella notte tra sabato 29 e domenica 30 luglio i 70 ragazzi della Diocesi emiliana che prenderanno parte alla Giornata Mondiale della Gioventù a Lisbona. Saranno accompagnati da don Roger Ankou (Direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale Giovanile), don Armand, don Damien, don Davide insieme ai seminaristi Vincenzo e Fabrizio e a Daniel Cardenas (Missionari Identes di Busseto). Una s. Messa, per accompagnare i ragazzi, i sacerdoti e gli educatori, sarà celebrata il 29 luglio alle ore 22 nella chiesa di San Giuseppe Lavoratore a Fidenza. Poi, partenza in autobus alla volta di Lourdes per la visita ai luoghi mariani e il pernottamento. Il giorno successivo la delegazione partirà alla volta di Lisbona per vivere momenti indimenticabili insieme a migliaia di giovani. Ripartiranno la sera del 6 agosto con destinazione Catalogna: dopo la visita all’eremo di Montserrat il viaggio proseguirà verso Barcellona con una sosta ad Avignone prima del rientro a Fidenza.

Il vescovo, mons. Ovidio Vezzoli, che non potrà essere presente perché impegnato nel pellegrinaggio diocesano in Turchia, accompagnerà il viaggio dei giovani con la preghiera. Tanti gli appuntamenti promossi in Diocesi in preparazione a questa importante occasione: la GMG Diocesana celebrata nella chiesa di Soarza, la Via Crucis, la Veglia di Pentecoste e più recentemente il Mandato ai partecipanti. A tutti questi appuntamenti è stato presente il Vescovo Ovidio che, rivolgendosi ai giovani, ha ricordato: “Nessuno di voi parte semplicemente da solo: c’è una comunità che vi accompagna. Sentitela dunque vicina nella preghiera perché state per vivere un’esperienza unica nel suo genere anche a nome di tutta la comunità. In questo dono sono presenti tanti volti, tante storie che hanno fatto in modo che voi poteste partecipare a questa esperienza. Mi auguro che quando tornerete nelle vostre comunità nulla di quanto avrete vissuto andrà perduto”.

Il kit (che contiene vari oggetti utili alla preghiera e alla permanenza a Lisbona tra cui: un telo plastificato, la radio per le traduzioni, la torcia, la bandana blu con lo stemma dell’Italia da indossare o scambiare con i giovani degli altri Paesi. E ancora la bandiera dell’Italia per riconoscersi nella folla, il diario di viaggio con i canti, le preghiere e gli approfondimenti per prepararsi al cammino, il cappellino e infine la croce, che viene dalla Palestina) è stato assemblato e consegnato nei giorni scorsi.

Non resta quindi che augurare ai nostri giovani: buona GMG nell’incontro con Dio e con i fratelli!

GMG Lisbona: conferito il mandato ai partecipanti

Venerdì 30 giugno nella cripta della chiesa di San Vitale a Salsomaggiore Terme il Vescovo Ovidio ha conferito il mandato ai partecipanti alla Giornata Mondiale della Gioventù che si terrà a Lisbona il prossimo agosto.
Erano presenti anche il parroco don Bogdan Wilczewski e alcuni dei sacerdoti che accompagneranno i giovani della Diocesi: don Davide Grossi, don Roger Ankou, don Damian Gaglo e don Armand Ognami. I presenti hanno allietato la liturgia facendo risuonare più volte a gran voce l’inno ufficiale della GMG.
Nel suo intervento il Vescovo Ovidio ha sottolineato che diverse comunità parrocchiali hanno promosso numerose iniziative per sostenere, anche economicamente, il desiderio dei ragazzi di voler prendere parte alla GMG; e ciò sicuramente dimostra attenzione e cura verso le nuove generazioni. “Nessuno di voi parte semplicemente da solo: c’è una comunità che vi accompagna. Sentitela dunque vicino nella preghiera perché state per vivere un’esperienza unica nel suo genere anche a nome di tutta la comunità”.

Ucid Fidenza: in Cattedrale la s. Messa in ricordo dei soci defunti

“La vita è un grande dono e un cammino che ci permette di incontrare sulla nostra strada tante amiche ed amici. Grazie all’UCID abbiamo vissuto tanti momenti belli ed indimenticabili e questo grazie a tutti i nostri amici che nel tempo hanno con noi condiviso obiettivi e progetti oltre ai numerosi momenti insieme”. Con queste parole Amedeo Tosi, presidente della sezione fidentina dell’ Ucid, ha indirizzato a tutti i soci del sodalizio una lettera nella quale si invita a prendere parte alla s. Messa in ricordo dei soci defunti che si terrà in Cattedrale a Fidenza venerdì 23 giugno alle ore 19,00. La s. Messa sarà presieduta dall’ assistente spirituale don Alessandro Frati e allietata dal Maestro Luca Pollastri. Il sodalizio è da sempre molto attento a questo appuntamento che si rinnova a conclusione delle attività e degli incontri promossi durante il corso dell’anno pastorale.

Ucid Fidenza e il grande valore della biodiversità

La sezione fidentina dell’Ucid parteciperà a una conferenza sulla biodiversità promossa dall’ azienda agricola “Rosa dell’Angelo” con sede presso Rivalta di Lesignano. Gli agricoltori custodi dell’azienda, leader nella produzione del prosciutto e del culatello da maiale nero, parleranno della valorizzazione della biodiversità rurale attraverso la conoscenza diretta della loro attività e delle relative produzioni, incluso il valore nutrizionale e salutistico diquesti alimenti.

L’incontro, dal titolo “Sostenere la biodiversità nel rispetto della tradizione”, avrà luogo sabato 10 giugno alle ore 10 con il seguente programma: ritrovo alle ore 8,45, con auto propria, presso il parcheggio del ristorante Tramvai a Fidenza in modo da poter ottimizzare il numero delle automobili. Alle ore 10 apertura con i saluti del titolare Mauro Ziveri e la visita in azienda. Seguirà la conferenza con domande e conclusioni. 

Fidenza: il 7 giugno incontro formativo sul tema della preghiera

Mercoledì 7 giugno alle ore 20.45 presso la sala multimediale di San Michele don Jean Paul Koffi, direttore dell’ufficio catechistico diocesano, guiderà un incontro formativo sul tema della preghiera a conclusione dell’anno catechistico 2022-2023. 

L'Ucid incontra la prof.ssa Sara Rainieri

La sezione fidentina dell'UCID promuove un incontro con la prof.ssa Sara Rainieri, Prorettrice dell’Università di Parma e docente di Fisica Tecnica Industriale. Delegata e Responsabile di Gruppi di lavoro, Commissioni e coordinatrice di Progetti a livello sia regionale che nazionale ed internazionale, incontrerà i soci del sodalizio per parlare del futuro della scuola e della formazione. Si tratta di un'importante occasione di conoscenza e di confronto con una esperta riconosciuta nel mondo della formazione della scuola e dell’Università ma con un occhio molto attento ai bisogni delle imprese del nostro territorio.

L’incontro, che ha come titolo “Il ruolo della Scuola e dell’Università nella formazione dei professionisti di domani”, si svolgerà venerdì 26 maggio alle ore 19 presso la nuova sala conferenze dell’Hotel The CUBE (dietro punto vendita Renato di fronte all’albergo) in via San Michele Campagna 19 a Fidenza.

Di seguito il programma:

- alle ore 19,00 saluti di Amedeo Tosi, Presidente della Sezione UCID di Fidenza e delle autorità presenti; 

- a seguire la conferenza del prof.ssa Sara Rainieri;

- domande dei presenti e conclusioni.

Per motivi organizzativi si chiede di confermare l’adesione alla segretaria Marzia Marchesi al numero 347 6409099 (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), oppure ad Amedeo Tosi al numero 335 8313519 (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) – entro mercoledì 24 maggio 2023.

 

Fratelli dell'India: l'assemblea annuale dell'associazione

Si è svolta nei giorni scorsi presso la parrocchia di San Giuseppe Lavoratore in Fidenza l'Assemblea dell'Associazione "Fratelli dell'India" ODV per l'approvazione del bilancio consuntivo relativo all'anno 2022.
Nella relazione introduttiva il presidente del sodalizio, Franco Antonelli, ha confermato i progetti già avviati e in particolare ha sottolineato che: 
  • Prosegue il sostegno alla Delegazione Canossiana nel Sud Est dell'India con sede a Visakhapatnam in Andhra Pradesh e con le Missioni dei Padri Canossiani di Asmankur/Vasai nel Maharasthra e di Malayampady in Kerala, particolarmente bisognose di aiuto economico. La Delegazione Canossiana opera in un ampio territorio tra due Stati (Andhra e Odisha) dove assiste bambini provenienti da famiglie poverissime. Per necessità di trasporto è stato acquistato un minibus al quale l'Associazione ha contribuito con una erogazione di € 4.500,00. Prosegue il sostegno economico agli stipendi degli operatori socio-sanitari presso la Missione di Draksharam che collaborano con le suore all'assistenza della popolazione rurale particolarmente colpita da Hiv e da altre gravi disabilità. La Congregazione dei padri Canossiani gestisce un ostello ad Amankur, che ospita ragazzi di famiglie indigenti, dove assicura assistenza alimentare, sanitaria e frequenza della scuola pubblica. La Missione di Malayampady in Kerala è inserita in una parrocchia per la cura di ragazzi e delle vocazioni sacerdotali prima dell'inserimento in seminario. È in corso di costruzione una Casa di accoglienza grazie al progetto "Jeevan Dhara Canossian Center", finanziata dalla Congregazione cui sono stati destinati i fondi raccolti con la collaborazione di Madre Maria Scremin .
  • Per ciò che riguarda la Indian Missionary Society, la scuola dei bambini disabili a Kurukshetra è sempre ben seguita. Sono entrati nuovi bambini ed è stato acquistato un minibus nuovo per sostituire l'altro non più utilizzabile: anche in questo caso l'Associazione ha contribuito con un'erogazione di € 2.000,00. Il progetto "Mother's care" per il sostegno scolastico e alimentare dei bambini degli slum e dei villaggi prosegue regolarmente. Il sostegno in particolare è rivolto agli slum di Delhi e alle scuole informali dei villaggi, come ad esempio nello Stato del Jarkanda.
  • Con "Sorriso dei popoli" la collaborazione è occasionale per l'acquisto di riso che viene proposto in offerta ai benefattori a sostegno dei progetti, come pure con il Gruppo di promozione sociale "Orizzonti Nuovi" per l'acquisto dei panettoni di Natale tramite la consolidata collaborazione e il sostegno economico che proviene da "Fidenza for Children".
  •  Il Progetto Venezuela avviato dall'ottobre del 2017 in aiuto agli amici don Elieser e don Alexis è giunto al termine. Nel gennaio 2023 si è provveduto a inviare il saldo residuo di € 2.000,00, che è regolarmente pervenuto.
Pur nelle sempre maggiori difficoltà del momento storico che stiamo vivendo l'Associazione, per quanto possibile, con l'aiuto economico dei benefattori e confidando nella Provvidenza, continuerà a sostenere i progetti a favore dei bambini e delle popolazioni più povere e socialmente svantaggiate. 

Ucid in preghiera con i frati Cappuccini “450 anni insieme: la bellezza di una storia”

La sezione fidentina dell’UCID ha organizzato per venerdì 12 maggio un momento di interesse religioso e culturale dal titolo “450 anni insieme: la bellezza di una storia”. In occasione dell’anno giubilare per la presenza dei 450 anni dei frati Cappuccini a Fidenza (1573-2023) e i 50 anni di vita parrocchiale (1973-2023), viene promosso un momento di preghiera seguito da una visita guidata alla chiesa ed al convento dei frati.

Questo il programma:

alle ore 18.30 partecipazione alla s. Messa durante la quale sarà possibile ricevere l’indulgenza plenaria secondo le condizioni previste dalla bolla giubilare. A seguire visita guidata alla chiesa ed al convento a cura di p. Stefano Cavazzoni. Concluderà la serata un momento conviviale presso i locali della parrocchia.

Per motivi organizzativi è opportuno segnalare la propria presenza scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

A Fidenza il convegno “Informare per intervenire: la buona relazione educativa”

Dopo l’incontro sul tema “La protezione dei minori nella Chiesa”, svoltosi in Vaticano del 21 al 24 febbraio 2019, Papa Francesco aveva indicato come obiettivo primario “quello di ascoltare, tutelare, proteggere e prendersi cura dei minori oggetto d’abuso, sfruttati e dimenticati”. L’attivazione del Servizio per la Tutela dei Minori era stato il primo passo compiuto in quella direzione e il primo report in materia, presentato dalla Cei il 17 novembre dell’anno scorso, rendeva conto di ciò che è emerso all’interno delle 166 Diocesi coinvolte (sulle 226 del totale). 
E la domanda principale che viene posta alle Diocesi in materia di tutela dei minori è: qual è il grado di sensibilità presente nella Chiesa oggi? Ciò significa interrogarsi su come si è attivato un rinnovamento culturale quale primo passo per la promozione di un cambio di paradigma nella tutela dei minori e delle persone vulnerabili in direzione della prevenzione.
A distanza di circa sei mesi si tratta ora di verificare il lavoro svolto e, al riguardo, la Diocesi di Fidenza ha promosso un convegno dal titolo “Informare per intervenire: la buona relazione educativa” che si terrà martedì 9 maggio alle 20.45 presso la sala multimediale di s. Michele. 
Le relazioni introduttive sono affidate a Chiara Griffini, psicologa e psicoterapeuta, e a don Francesco Airoldi, vice-responsabile del Servizio Tutela Minori nella Diocesi di Bergamo. Modererà il dibattito Ilenia Maini, neuropsichiatra infantile e referente del Servizio diocesano di Tutela dei Minori. Concluderà la serata don Marek Jaszczak, vicario per la Pastorale della Diocesi di Fidenza. Il Vescovo di Fidenza, mons. Ovidio Vezzoli, rivolgerà ai presenti il suo indirizzo di saluto e la benedizione finale.

Il mondo della scuola in pellegrinaggio con il Vescovo Ovidio

Il mondo della scuola si accinge a vivere insieme al Vescovo Ovidio un pellegrinaggio che avrà luogo domenica 7 maggio a partire dalla chiesa di Santa Maria Assunta in Castione M.si. A guidare il pellegrinaggio sarà ancora una volta la Lettera pastorale del Vescovo Ovidio dal titolo “Chiesa in preghiera. Signore, insegnaci a pregare” (Lc 11,1).
Il programma prevede il ritrovo alle ore 15 presso l’abbazia dove sarà recitata l’Ora Media; alle ore 15.30 partenza del pellegrinaggio che si svolgerà nel silenzio orante. Conclusione alle ore 17 con la celebrazione eucaristica presso la chiesa parrocchiale di Castione M.si.

Al via le iscrizioni per i campi estivi dell'Azione Cattolica Diocesana

Sono aperte le iscrizioni per partecipare ai campi estivi per i settore ragazzi e per il settore giovani promossi dall’Azione Cattolica Diocesana presso la Casa per ferie “Madonna della Neve” a Caderzone Terme.
I campi, che si svolgeranno dal 15 al 23 luglio, si rivolgono a tutti i ragazzi e le ragazze della diocesi dalla 5^elementare alla 2^media e dalla 3^media alla 5^superiore.
E dopo tanti anni riprendono anche le esperienze estive per il settore adulti: dal 22 al 25 agosto presso casa Marvelli a Bellaria (RN), cinque giorni in autogestione da vivere insieme con momenti di incontro, e di preghiera.
Per le iscrizioni è possibile rivolgersi ai referenti di Azione Cattolica per ogni settore.

Il 5 maggio veglia di preghiera per il mondo del lavoro

Venerdì 5 maggio alle ore 20.30 presso l’azienda Pinko si terrà la veglia di preghiera per il mondo del lavoro, presieduta dal Vescovo Ovidio, sul tema “Giovani e lavoro: per nutrire la speranza”.
 
Nel promuovere l’evento la Consulta diocesana per la pastorale sociale e il lavoro tiene a sottolineare che la scelta del luogo riveste un significato importante. Infatti, oltre ad essere una realtà imprenditoriale dalle solide basi economiche, la Pinko ha creato nel suo headquarters l’asilo nido “Il volo delle rondini”, gestito dalla cooperativa sociale “La Fenice”, che offre l’opportunità ai dipendenti dell’azienda di avere un “pezzo” di famiglia accanto anche quando si trovano a lavorare in ufficio.

Veglia Diocesana di preghiera per le vocazioni

Sabato 29 aprile alle ore 20.30 presso la Cattedrale di Fidenza avrà luogo la Veglia Diocesana di preghiera per le Vocazioni presieduta dal Vescovo Ovidio. Sarà attivo anche il collegamento streaming dalla Cattedrale al seguente link: https://www.youtube.com/channel/UCXWnmb0TLVspz0PFxl_GeKA/live
Con l'occasione, l’equipe diocesana per le vocazioni, attraverso l’Ufficio diocesano per le Comunicazioni Sociali, ha fatto pervenire ai sacerdoti, ai religiosi, alle religiose e ai diaconi della diocesi il testo della preghiera per la 60° Giornata Mondiale per le vocazioni con il suggerimento di una sua recita al termine delle celebrazioni eucaristiche del mese di Maggio e dei Santi Rosari.
E’ stato anche diffuso un link di riferimento attraverso il quale è possibile entrare in contatto con iniziative e proposte dalla diverse Diocesi italiane.

Al via il corso diocesano per animatori

Venerdì 21 aprile prenderà il via il corso per animatori promosso dall’Ufficio diocesano per la Pastorale giovanile in collaborazione con Anspi - Comitato zonale di Fidenza. Il corso, rivolto ad animatori, educatori, adulti e responsabili di oratori o attività estive, è suddiviso in due gruppi differenti in base all’esperienza di ognuno dei partecipanti in questo settore.
Venerdì 21 aprile dalle ore 18.30 alle ore 22.30 gli animatori alle prime armi seguiranno l’incontro dal tema “Stile e buone prassi dell’animatore”, mentre per gli animatori esperti è previsto l’incontro dal titolo “Il gruppo animatori e l’attività estiva: dinamiche, ruoli e gestione dei conflitti”.
Venerdì 28 aprile, allo stesso orario, gli incontri avranno come tema: “Atteggiamenti corretti in una relazione educativa” e “La spiritualità dell’animatore”.
Gli appuntamenti si terranno presso il convento di Santa Maria degli Angelo in Busseto. Per maggiori informazioni è possibile contattare don Roger al numero 346.5363190 oppure Carlo Salati al numero 348.2586953.

Via Crucis Diocesana dei giovani

Sabato 1 aprile avrà luogo la Via Crucis Diocesana dei giovani, in preparazione alla Giornata Mondiale della Gioventù che si terrà il prossimo agosto a Lisbona.
Ritrovo alle ore 16 al Santuario di Careno; alle ore 16.30 inizio della Via Crucis presieduta dal Vescovo Ovidio.

Giornata Mondiale della Gioventù: iscrizioni aperte fino al 30 marzo

Fino al 30 marzo sono aperte le iscrizioni per poter partecipare alla Giornata Mondiale della Gioventù che si terrà a Lisbona.
Il programma diocesano prevede la partenza il 30 luglio con viaggio notturno in bus fino a Lourdes: qui avrà luogo la visita ai luoghi mariani e il pernottamento. Il giorno successivo si ripartirà alla volta di Lisbona. Dall’1 al 6 agosto gli iscritti vivranno le iniziative promosse in occasione della GMG; la sera del 6 agosto partenza notturna in bus verso Catalogna. Il 7 agosto dopo la visita all’eremo di Montserrat il viaggio proseguirà verso Barcellona. L’8 agosto rientro in Diocesi con una breve sosta ad Avignone.
Informazioni in locandina.
 
1 Lisbona 2023

4 marzo, veglia di preghiera per i missionari martiri

Venerdì 24 marzo alle ore 20.30 in Cattedrale avrà luogo la veglia biblica di preghiera in occasione della Giornata Mondiale dei Missionari Martiri dal titolo: “Di me sarete testimoni”. Presiede il Vescovo Ovidio.
Ricordiamo che la data del 24 marzo è stata scelta perchè in quel giorno (era l’anno 1980) venne assassinato sull’altare mentre celebrava la s. Messa il vescovo salvadoregno mons. Oscar Romero.

Chiamati alla gioia dell'amore: incontro con la Consulta Diocesana di Pastorale Familiare

Domenica 5 marzo alle ore 15.45 presso il centro interparrocchiale di San Michele in Fidenza avrà luogo un incontro con i membri della Consulta diocesana per la pastorale della famiglia dal titolo "Chiamati alla gioia dell'amore".
Si tratta di un incontro aperto a tutte le coppie che stanno partecipando ai corsi per fidanzati in vista del matrimonio cristiano nei Vicariati della nostra Diocesi.
Con l'occasione saranno presentate le diverse realtà diocesane a servizio della famiglia.

Azione Cattolica: i ritiri di Quaresima per ragazzi e adulti

Domenica 12 marzo nella parrocchia di San Giuseppe Lav. in Fidenza avrà luogo il ritiro di Quaresima per il settore Ragazzi dell’Azione Cattolica Diocesana. Inizio alle ore 10.30 con la celebrazione eucaristica: dopo il pranzo comunitario avranno luogo attività, giochi e la preghiera conclusiva.

Sempre il 12 marzo alle ore 15 il settore Adulti si ritroverà per una riflessione sul tema “Molti samaritani di quella città credettero in lui per la parola della donna” (Gv 4,5-42). Per l’occasione porteranno la propria testimonianza Simona Pigati, Anna Tedeschi e Federica Valesi.

Ucid diocesana, il rinnovo delle cariche all’interno del sodalizio

Il 27 gennaio scorso sono state rinnovate le cariche statutarie dell’Ucid Diocesana. I lavori si sono aperti con il messaggio da parte dell’Assistente Spirituale don Alessandro Frati e del Presidente Regionale Enrico Montanari, cui è seguita la relazione di fine mandato esposta dal Presidente uscente Amedeo Tosi.

Sono stati eletti per il triennio 2023-2025: Alberto Grisanti, Rita Montesissa, Alina Rubini per il Collegio dei Probiviri; Angelo Gottofredi, Emanuele Malanca e Paolo Rastelli per il Collegio Revisori dei Conti.

All’unanimità sono risultati eletti all’interno del Consiglio Direttivo: Amedeo Tosi (Presidente), Maurizio Amato (Vice Presidente), Anna Maria Ferri (Vice Presidente), Marzia Marchesi (segretario), Maurizio Musso (Tesoriere), Fabio Bonatti (Consigliere), Claudia Marchi (Consigliere), Giancarlo Menta (Consigliere) e Michele Rainieri (Consigliere).

Quaresima: l’Azione Cattolica e il ritiro sul tema “Cos’è la verità?”

Sono disponibili ancora alcuni posti per il ritiro di Quaresima promosso dal settore giovani dell’Azione Cattolica Diocesana.

Il ritiro, sul tema “Cos’è la verità?”, avrà luogo sabato 4 e domenica 5 marzo presso la casa di preghiera “San Giovanni Battista” a Siccomonte.

Per prenotazioni o per maggiori informazioni rivolgersi a Tommy (cell. 346.8725485) o a Tius (cell. 327.3314338).

45° Giornata per la vita: un convegno il 12 febbraio

Domenica 12 febbraio alle ore 15 presso il Centro interparrocchiale di San Michele a Fidenza avrà luogo il convegno dal titolo “Dio ha creato tutte le cose perchè esistano (Sap 1,14). La morte non è mai una soluzione” promosso dall’Ufficio diocesano per la Pastorale della famiglia in occasione della 45° Giornata per la vita.
Dopo la preghiera iniziale seguiranno, alle ore 15.30, la testimonianza sull’operato del medico ginecologo Giancarlo Bertolotti e quella sul medico degli ultimi, San Giuseppe Moscati.
Dopo un momento di confronto conclusivo in stile sinodale, avrà luogo la recita dei Vespri a cura del Vicario per la Pastorale.

L'11 febbraio a Pieveottoville la veglia di preghiera con e per gli innamorati

Sabato 11 febbraio alle ore 20.30 presso la parrocchia di S. Giovanni Battista in Pieveottoville avrà luogo la veglia di preghiera con e per gli innamorati, presieduta dal Vescovo Ovidio.
Si tratta di un appuntamento tradizionale che ogni anno viene promosso dall’Ufficio diocesano per la Pastorale familiare in coincidenza con l’inizio dei corsi di preparazione in vista del matrimonio cristiano.

“Ti sarò vicino. Attualità delle cure palliative”: un convegno promosso dall'ufficio per la pastorale della salute

Giovedì 9 febbraio alle ore 20.30 presso la sala multimediale del Centro interparrocchiale San Michele in Fidenza avrà luogo il convegno dal titolo: “Ti sarò vicino. Attualità delle cure palliative”.

Promossa dall’Ufficio diocesano per la Pastorale della Salute e dall’Associazione Medici Cattolici Italiani (AMCI), sezione “Claudio Carosino”, l’iniziativa verrà introdotta dal Vicario per la pastorale don Marek Jaszczak.

Interverranno successivamente il prof. Giovanni Zaninetta, professore per il corso integrato di cure palliative presso l’Università di Brescia e già direttore dell’hospice-casa di cura “Domus salutis” di Brescia; la dottoressa Anna Tedeschi, direttrice dell’hospice presso l’ospedale di Vaio in Fidenza che parlerà dell’hospice e della sua integrazione con il territorio; il dott. Paolo Ronchini, medico di Medicina generale, il quale parlerà delle cure palliative in ambito domiciliare e delle cure palliative prestate all’interno delle strutture sanitarie.

Moderatore il dott. Luigi Gardini, medico di Medicina generale e presidente dell’AMCI di Fidenza.

Le conclusioni sono affidate a mons. Ovidio Vezzoli, Vescovo di Fidenza.

Sottoscrivi questo feed RSS

NOTA! Questo sito utilizza solo cookies tecnici strettamente necessari al suo funzionamento, NON sono presenti cookies di tracciamento dell'utente

Puoi "Approvare" o leggere le note tecniche di riferimento... Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA COOKIE POLICY PER IL SITO WEB

Titolare del Trattamento: FONDAZIONE SAN DONNINO

Sede: Piazza Grandi n. 16, Fidenza (PR).

Contatti e recapiti: e-mail: il-risveglio@diocesifidenza.it Tel: 0524/522584

Il Titolare del Trattamento è responsabile nei Suoi confronti del legittimo e corretto uso dei Suoi dati personali e potrà essere contattato per qualsiasi informazione o richiesta in merito a tale trattamento.

COOKIE

Cosa sono?

Un cookie è un file che viene scaricato nel pc, tablet, smartphone o altro terminale (di seguito, il "Dispositivo") quando si accede ad una pagina web o applicazione.

I cookies permettono di memorizzare e recuperare informazioni sulle abitudini di navigazione o sul dispositivo dal quale l’utente accede, generalmente in forma anonima e, a seconda delle informazioni che contengono, se quest’ultimo è precedentemente registrato, in modo da riconoscerlo come utente o cliente.

Le informazioni possono riferirsi a diversi parametri quali il numero delle pagine visitate, la lingua, il luogo dal quale si accede, il numero dei nuovi utenti, la frequenza e ripetitività delle visite, la durata della visita, il browser o il dispositivo tramite il quale ci si collega, ecc…

Cookie Tecnici

Questo sito utilizza i c.d. Cookie “Tecnici” al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio esplicitamente richiesto dall’Utente, al fine di erogare tale servizio.

I cookie di questo tipo sono necessari per il corretto funzionamento di alcune aree del sito e comprendono:

  • Cookie Persistenti, che non vengono distrutti subito dopo la chiusura del Browser, ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata;
  • Cookie di Sessione, distrutti anch’essi subito dopo la chiusura del Browser.

Questi cookie evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione dei dati personali identificativi dell’utente.

In assenza di tali cookie, il sito o alcune porzioni di esso potrebbero non funzionare correttamente. Pertanto, vengono sempre utilizzati, indipendentemente dalle preferenze dall'utente.

Cookie di Profilazione:

Sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso.

Cookie di terze parti

Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

L’utente può, liberamente ed in qualsiasi momento, configurare i suoi parametri di privacy in relazione all’installazione ed uso di Cookies, direttamente attraverso il suo programma di navigazione (browser).

Elenco cookie

Questo sito utilizza solo cookies tecnici strettamente necessari al suo funzionamento, NON sono presenti cookies di tracciamento dell'utente.

Ci riserviamo di aggiornare ed integrare tale tabella nel caso dovessimo utilizzare ulteriori cookies